Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci

News

Sick: con IO-Link standardizziamo l’efficienza
19/04/2016

Sick: con IO-Link standardizziamo l’efficienza

Nel mondo dell’automazione industriale tutto diventa possibile. Anche predire il futuro e segnalare in anticipo un guasto imminente. Nel numero di febbraio della rivista Fieldbus&Networks, Sick, fornitore ufficiale di Electro I.B, ha presentato i propri prodotti per la diagnosi remota completa. La tecnologia utilizzata è quella dell’Io-Link come interfaccia seriale tra sensori e moduli I/0 in grado di spedire messaggi tempestivi sullo stato attuale della macchina e sulla qualità del processo in corso.

I sensori di Sick sono utilizzati nei più svariati comparti industriali, dall’automotiv all’imballaggio alimentare. Somic 424 W2 è nato proprio con quest’ultima funzione: rendere più efficiente il processo di imballaggio di alcuni alimenti. Con sensori intelligenti e sistemi di controllo, tra cui i sensori IO-Link di Sick, la macchina offre importanti soluzioni aggiuntive per maggiore sicirezza operativa, qualità d’imballaggio e produttività.

La funzione più importante dei sensori IO-Link resta il controllo automatico del livello di sporco, in grado di prevenire potenziali alterazioni e guasti che bloccherebbero il macchinario. A spiegarlo su Fieldbus&Network s è il responsabile della progettazione di Somic, Stefan Juliken: “Con IO-Link e i sensori Sick, la macchina effettua autonomamente un troubleshooting attivo e invia un segnale in caso di sporco sull’ottica. Grazie a questo controllo delle condizioni, l’operatore della macchina può effettuare una manutenzione preventiva, per esempio durante una pausa programmata della produzione, evitando così i tempi morti dovuti ai fermi imprevisti.